Diario del Prossimo Futuro — Diario del prossimo Futuro RSS



Speriamo nel Superenalotto Europeo

Il mancato rinvio del pagamento delle imposte dal 20 luglio (per molti 20 agosto) al 30 settembre, richiesto da tantissime categorie, dimostra cecità e crea il dubbio che l’ostentata serenità del Governo del Fare (male), in realtà, nasconda una situazione finanziaria molto peggiore di quella che ci viene descritta e conferma l’impressione che il continuo richiamo all’emergenza sanitaria sia il modo con cui nasconde l’incapacità di affrontare concretamente e senza rinvii i problemi di un Paese che ha bisogno di un Governo diverso subito!!!!

Continua a leggere



Le sorti della concessione ad Autostrade per l’Italia S.p.a.

Questa sera, alle 22, andrà in scena il Consiglio dei Ministri che avrebbe dovuto svolgersi alle 11 di questa mattina per decidere sulle sorti della concessione ad Autostrade per l’Italia s.p.a. Ieri le dichiarazioni del Presidente del Consiglio Giuseppe Conte hanno provocato, al titolo di Atlantia, società controllante, pesanti perdite di borsa.La volontà del Governo di colpire la famiglia Benetton rea di cattiva gestione del patrimonio autostradale affidatole dallo Stato, è dichiarato da Conte e dal M5S quale ragione per la revoca della concessione, ma, in ormai due anni dal crollo del Ponte di Genova, nessuna argomentazione giuridica è stata opposta al concessionario con atti formali a sostenere tale provvedimento. Anche la sentenza della Corte Costituzionale che ha dichiarata legittima...

Continua a leggere



Ma che senso ha??? Davvero non capisco!!!

Un’altro annuncio, un’altra conferenza stampa per raccontare di un decreto legge che non c’è ancora. Ancora una volta, retorica ed enfasi per illustrare i contenuti di un provvedimento che, a parole, dovrebbe cambiare la vita degli Italiani, rilanciare l’economia e forse fare anche il caffè!(foto LaPresse)

Continua a leggere



Necessità immediata di liquidità

L’economia italiana ha necessità di una immediata e importante iniezione di liquidità. Servono soldi e non promesse. Ieri Giuseppe Conte, il Presidente del Consiglio che più di ogni altro prima di lui, sta utilizzando la leva del credito d’imposta, ha avanzato l’ipotesi di sgravi fiscali a favore delle aziende che non facciano ricorso alla cassa integrazione, mi chiedo a cosa sia la passerella degli Stati Generali dell’economia se non ha capito che le aziende,

Continua a leggere